Annunci di Lavoro

Storia di Bazzano

La storia e lo sviluppo di Bazzano

Sul poggio del castello sono state ritrovate fondamenta di capanne dell'eta' del bronzo. Tutta le preistoria e' in qualche modo testimoniata a Bazzano e a questo proposito interessanti reperti si possono vedere presso il Museo Civico che ha sede proprio nella Rocca. La presenza poi degli Etruschi sviluppo' la vocazione commerciale del territorio che continuo' prospera per tutta l'epoca romana.

L'arrivo dei barbari e le scorrerie degli ostrogoti arrivarono a frantumare la relativa tranquillita' ed opulenza del luogo.

Nel Medioevo le continue lotte tra modenesi e bolognesi portarono ad una continua altalena di conquiste con frontiere mobili e insicure. Nel 1247 Bologna conquisto' Bazzano fece smantellare la citta' fortificata e furono usati i mattoni per edificare il Castello di Monteveglio.

I Visconti, come noto, dominarono parecchi anni su Bologna e anche quando la persero Bazzano rimase loro fedele fintanto che questi nuovamente sconfitti dalle truppe del Cardinale Albornoz nella battaglia di san Ruffillo dovettero cederlo definitivamente alla Chiesa.

Piu' avanti, trovatasi al confine tra lo Stato Pontificio e il ducato estense, ebbe vita piu' tranquilla e non fu piu' terra di conquista e cosi' rinacquero rigogliose le attivita' commerciali ed artigianali: a partire dal 1574 divenne sede di un importante mercato settimanale e la chiesa fu elevata a Pieve.

Le furono aggregate le Parrocchie di Crespellano, Pragatto, Oliveto, Monte Maggiore e Monte Budello.